Blockly, programmazione visuale

Blockly è sistema di linguaggio grafico open source realizzato con l’obiettivo di permettere a persone di tutte le età di apprendere la programmazione informatica. Pur nascendo infatti sotto forma di gioco, il software è progettato per essere potenzialmente inserito in qualsiasi programma o sito web, da chiunque desideri imparare il linguaggio informatico.

Blockly è un ambiente di programmazione visuale che contiene del codice sinteticamente corretto pronto all’utilizzo, e che può essere esportato in diversi linguaggi: Java, Python, PHP, Dart… Similmente a Scratch, Blockly permette di realizzare delle applicazioni spostando dei blocchi di codice analoghi a pezzi del Lego, senza dover scrivere complicate righe di codice. Vediamo quali sono i vantaggi offerti da questo sistema.

codice dobot

Coding, pensiero computazionale e Blockly

Utilizzare dei blocchi colorati per realizzare intere applicazioni permette di vincere una delle due sfide che tutti i novizi della programmazione devono affrontare: quella di trasformare le loro idee in asserzioni logiche e quella di mantenere una corretta sintassi. Con Blockly, come è possibile leggere nelle FAQ del sito dedicato, è impossibile fare un errore di sintassi: non ci sono sbilanciamenti di parentesi, non possono sfuggire delle stringhe né punti e virgole, e il programmatore può concentrarsi esclusivamente sulla logica.

Per i ragazzi che si approcciano alla programmazione per la prima volta, questo è un vantaggio determinante. Per rendere il compito ancora più interessante sono stati creati diversi giochi Blockly, con livelli di difficoltà crescente, in modo tale da divertire e coinvolgere gli studenti.

Blockly games

In realtà i giochi di Blockly sono pensati anche per l’autoapprendimento, ma è chiaro che utilizzati a scuola offrono uno strumento preziosissimo per l’educazione informatica e lo sviluppo del pensiero computazionale. La forma del gioco permette di apprendere nozioni di programmazione divertendosi, senza subire le ansie di una valutazione e soprattutto procedendo per errori. Anzi, l’errore stesso diventa un sistema di miglioramento, per imparare per gradi e trovare diverse strade e soluzioni.

giochi blockly google

Qui il link diretto per accedere ai giochi, e al blog di LTA, dove vengono spiegati i singoli livelli.

Blockly: storia passata e presente

Tempo fa Google stava lavorando ad un sistema di programmazione con linguaggio grafico che potesse essere utilizzato per creare delle app su Android, App Inventor. Il progetto è stato però abbandonato, passando il testimone del suo sviluppo al MIT.

In un’intervista realizzata dal sito OpenSource (qui il link alla versione integrale in inglese), Neil Fraser, uno dei googler dietro Blockly, racconta di come è nato questo sistema.

Dopo la cancellazione del progetto, Neil si è rifiutato di perdere i progressi fatti perché credeva fermamente nel potenziale di quest’interfaccia utente. “Ho intrapreso quella che per me era l’unica soluzione possibile e speso tutte le ferie accumulate lavorando su questo progetto. Dopo 2 mesi sono stato in grado di offrire una demo. I manager Google sono rimasti favorevolmente colpiti e hanno lanciato il progetto Blockly, restituendomi i miei giorni di ferie”.

Il progetto è quindi partito, e ad oggi riesce a vivere di vita propria grazie al prezioso contributo della comunità di sviluppatori. Sono infatti moltissimi i contributi offerti, da segnalazioni di bug a idee per nuovi sviluppi del software.

Tra le varie domande che vengono fatte a Neil Fraser, ne riportiamo una che riteniamo piuttosto interessante:

“Sul sito Code.org sono presenti dei tutorial per chi è alle prime armi, con un’interfaccia semplificata. Blockly però può fare molto di più, incluso type check, generazione codice (per Javascript, Python, Dart e altri linguaggi), modifiche di codice e debugging [rilevazione e correzione di errori – ndr]. Cosa ne pensa dell’utilizzo di Blockly per un’offerta formativa completa? Per esempio nelle scuole superiori o alle Università, come livello introduttivo alla programmazione?

I nuovi programmatori, grazie al fatto che Blockly elimina gli errori sintattici, possono concentrarsi interamente sulla logica che sta dietro circuiti, variabili […] e altri concetti principali senza preoccuparsi di dimenticare la punteggiatura. In ogni caso, è nostra opinione che una volta acquisite le competenze di base, gli studenti debbano migrare verso un linguaggio di testo. Un esempio sono i Blockly games, che alla fine di ogni livello mostrano il codice generato dal programmatore. Inoltre questi giochi permettono una transizione dai blocchi alla programmazione con righe di testo. Non vogliamo che gli studenti utilizzino la programmazione di base più a lungo del necessario: nessuno trova lavoro perché ha tre anni di esperienza in Blockly”.

Resta ferma l’importanza che questo software ha per l’apprendimento base della programmazione informatica, a casa come a scuola. Inoltre, grazie al nome di Google, Blockly si è diffuso e viene utilizzato per numerose applicazioni e siti internet.
Anche Dobot utilizza questo sistema di programmazione, come mostrato in questo video:

2018-07-04T09:59:31+00:00

Leave A Comment